Formula per predire le probabilità di rimanere incinta

22 Ott

Calcolo delle probabilità di rimanere incinta

E’ stato sviluppato un modello matematico che indica le probabilità che avrà una coppia di avere una gravidanza. Il modello utilizza due fattori – l’età della donna e la durata del tempo in cui una coppia ha cercato di concepire – per determinare la probabilità di rimanere incinta. I ricercatori della London School of Economics e della Scuola Warwick Medical nel Regno Unito, dicono che questo modello potrebbe aiutare a determinare il momento ottimale, per una coppia, per prendere in considerazione un trattamento di fertilità se non è riuscita a concepire.

Lo studio, pubblicato sulla rivista PLoS ONE (non è un errore, si tratta di https://sites.google.com/site/scienza20/plos-one—la-rivista-che-chiunque-puo-aggiornare), ha scoperto che più a lungo una coppia aveva cercato di concepire, meno probabile era la possibilità di una gravidanza nei successivi cicli mestruali. Una coppia è stata considerata subfertile se la loro probabilità di rimanere incinta, in un dato ciclo mestruale, è stata inferiore al 10 per cento, o meno del 50 per cento nei 12 cicli successivi.

L’età della una donna è stato un fattore importante nel predire la gravidanza. Le donne più anziane raggiunto il livello di subfertilità dopo meno cicli mestruali nel tentativo di concepire. Le donne fino a 25 anni di età, sono state considerate subfertili se non sono riuscite a concepire entro 13 cicli mestruali. Il parametro è sceso a 10 cicli in donne di età compresa tra 25 e 30, ed a 6 cicli in donne di età superiore ai 35. La probabilità di gravidanza per le donne di 40 anni ed oltre, nel primo ciclo mestruale, è stata inferiore al 10 per cento.

Un Co-autore dello studio, il Dr Peter Sozou, della London School of Economics, ha detto: ‘Tra le coppie giovani, sono relativamente poche quelle con una bassa fertilità. Per queste coppie la ragione più probabile per non concepire nei primi cicli è semplicemente la sfortuna. C’è piuttosto una buona probabilità di concepimento, se si continua a provare ‘.

‘Ma le coppie più anziane hanno più probabilità di avere un basso indice di fertilità, quindi è più probabile per loro, più che per le coppie più giovani, che il non concepire dopo un paio di mesi è dovuto alla bassa fertilità’, ha aggiunto.

Il momento ottimale per raccomandare la ricerca di trattamenti per la fertilità, deve bilanciare i potenziali tentativi inutili ed il lasciar passare troppo tempo, hanno spiegato i ricercatori. Il consiglio attuale è che le coppie dovrebbero prendere in considerazione un’indagine per la fertilità ed il successivo trattamento consigliato, dopo non più di 12 cicli mestruali nel tentare di concepire. I ricercatori hanno confermato che questa linea guida è ‘moderatamente robusta’, ma ha anche suggerito che le coppie più anziane – in cui la donna ha 35 anni o più – potrebbe beneficiare della ricerca di cure dopo soli sei cicli mestruali nel tentare di concepire.

I
Il Dr. Geraldine Hartshorne, Professore presso l’Università di Warwick e co-autore dello studio, ha detto: ‘Molte coppie non sono consapevoli del fatto che il caso gioca un ruolo importante nel rimanere incinta. La gente si aspetta di rimanere incinta quando vuole, e quando scopre che non sta accadendo può essere uno shock. Avvicinarsi ad un medico per una questione personale può aiutarli a sapere quando è il momento giusto per iniziare le indagini, e sarebbe un utile passo avanti’. ricercatori hanno utilizzato teorema di Bayes, una formula che tiene conto di come nuove prove influenzeranno la probabilità che un evento si verifichi, per studiare come il numero di cicli mestruali spesi cercando di concepire potrebbe influenzare la probabilità di concepimento nel ciclo successivo. I risultati hanno anche messo in evidenza che il caso ha giocato un ruolo importante nella concezione per tutte le coppie di tutte le età.

‘Non possiamo capire esattamente quando, o se, una donna rimarrà incinta – ma queste analisi sono in grado di prevedere le sue possibilità, e dare una stima, in percentuale, di una gravidanza nel ciclo successivo’, ha aggiunto.

Il modello richiede ulteriori test prima di poter essere utilizzato in modo affidabile in ambito clinico.

Annunci

Ogni commento è gradito se coerente

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: