Questa settimana parleremo di iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi (ICSI) per il trattamento di una grave infertilità maschile.

4 Feb

La ICSI Roma è stata un enorme beneficio per le tecniche di riproduzione assistita per oltre un decennio ed ha rivoluzionato il trattamento per le coppie che hanno una grave infertilità maschile.

Un fattore grave maschile che richiede l’uso della ICSI è una grave oligospermia (numero totale di spermatozoi

Con la fecondazione assistita convenzionale (FIVET), gli spermatozoi trattati si mettono insieme alle uova, in un terreno adatto, e lo sperma nuota naturalmente fino a penetrare l’uovo. Nella procedura ICSI, l’embriologo passa al setaccio il campione di sperma e ne seleziona un singolo spermatozoo apparentemente sano. Questo singolo spermatozoo sano viene prelevato tramite una pipetta in una pipetta. L’uovo viene stabilizzato. L’embriologo poi trafigge abilmente il guscio dell’uovo con la pipetta e lo spermatozoo viene iniettato direttamente verso l’interno dell’uovo. Questo porta effettivamente alla fecondazione dell’uovo.

icsi-roma-news

Qui ci sono alcune foto di Iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi (ICSI):

 

Prima dello sviluppo e dei progresso delle ICSI, non sarebbe stato insolito per una coppia, con grave fattore maschile d’infetilità, di avere una fecondazione molto scarsa o assente con FIVET. Ora le coppie con grave fattore maschile spesso hanno tassi di gravidanza equivalenti a coppie senza un fattore maschile.

 

 

Alcune altre condizioni severe del fattore d’infertilità maschile che richiedono una includono:

1. Gli uomini con un esame dello sperma molto povero, che possono includere una bassa concentrazione, scarsa motilità, morfologia o poveri (forme dello sperma).

2. Gli uomini che producono sperma in bassa quantità e hanno assenza di spermatozoi nel liquido seminale. Essi richiedono una biopsia testicolare per ottenere spermatozoi che possano essere utilizzati per un ciclo di ICSI. Alcuni uomini che hanno avuto alcuni tipi di chemioterapia possono aver compromesso la produzione di sperma e sono in questa categoria.

3. Gli uomini che hanno avuto la vasectomia. Se un uomo ha avuto una vasectomia e non vuole tornare sui suoi passi, con una biopsia testicolare o dell’epididimo si può far comunque ottenere degli spermatozoi che possono poi essere utilizzati per una ICSI.

4. Le coppie che hanno avuto la fecondazione scarsa con una fivet convenzionale su un ciclo precedente.

5. Gli uomini che producono spermatozoi, ma nascono senza un dotto deferente (parte del tratto di efflusso). Questi uomini invece, richiedono una biopsia testicolare o dell’epididimo per recuperare il loro sperma e quindi utilizzare una ICSI per assicurare la fecondazione umana.

Annunci

Ogni commento è gradito se coerente

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: