Endometriosi sintomi e cause

EndometriosiDefinizione di endometriosi

L’endometriosi è una condizione in cui del tessuto, simile al rivestimento dell’utero (endometrio), cresce in altre parti del corpo. Come il rivestimento uterino, questo tessuto si accumula in risposta a cicli ormonali mensili. Tuttavia, non c’è sbocco naturale per il sangue scartato da questi impianti, e cade invece, su organi circostanti, provocando gonfiore ed infiammazione. Questa irritazione ripetuta porta allo sviluppo di tessuto cicatriziale ed aderenze nell’area degli impianti endometriali.

Descrizione

L’endometriosi è valutata interessare il 7% delle donne in età fertile negli Stati Uniti. E ‘più comunemente colpisce tra i 25 ei 40 anni. L’endometriosi può apparire anche in adolescenza, ma mai prima dell’inizio delle mestruazioni. Si è vista invece raramente nelle donne in post-menopausa.
L’endometriosi una volta era chiamata “malattia della donna in carriera” ed il perché è stato pensato e motivato con l’essere un prodotto del ritardo della fertilità. Le statistiche sfatano una simile e stretta generalizzazione, tuttavia, la gravidanza può rallentare la progressione della malattia. Il fattore predittivo più importante di rischio di una donna è se i suoi parenti di sesso femminile hanno l’endometriosi. Un’altro fattore indicativo è la lunghezza del ciclo mestruale. Le donne i cui periodi durano più a lungo di una settimana, con un intervallo di meno di 27 giorni tra loro, sembrano essere più inclini alla condizione.
Gli impianti endometriali più spesso si trovano sugli organi pelvici, le ovaie, l’utero, tube di Falloppio, e nella cavità dietro l’utero. Di tanto in tanto, molto raramente, questo tessuto si sviluppa in parti più distanti del corpo, come i polmoni, braccia e reni.

Gli impianti di nuova formazione appaiono come piccole protuberanze sulle superfici degli organi e dei legamenti che li sostengono e possono a volte sembrare “bruciature di polvere.” Cisti ovariche si possono formare intorno al tessuto endometriale (endometriomi) e può variare in grandezza da quella di un pisello a misurare quasi quanto, se non come, un pompelmo. L’endometriosi è una malattia progressiva che di solito avanza lentamente, nel corso di molti anni. I medici possono classificare i vari casi da endometriosi minima a severa, in base a fattori quali il numero e la dimensione degli impianti dell’endometrio, l’aspetto e la posizione e l’estensione del tessuto cicatriziale e aderenze in prossimità delle lesioni.

Cause e sintomi dell’endometriosi

Anche se la causa esatta di endometriosi è sconosciuta, un certo numero di teorie sono state avanzate. Alcuni dei più popolari sono:

Teoria dell’impianto. Originariamente proposta nel 1920, questa teoria afferma che l’inversione nella direzione del flusso mestruale invia le cellule endometriali scartate nella cavità del corpo dove essi attribuiscono agli organi interni e gli impianti endometriali sementi. Ci sono considerevoli prove a sostegno di questa spiegazione. L’inversione del flusso mestruale si verifica nel 70-90% delle donne e si pensa essere più comune nelle donne con endometriosi. Tuttavia, molte donne con inversione di flusso mestruale non sviluppano l’endometriosi.

Teoria vascolare – linfatica. Questa teoria suggerisce che il sistema linfatico o vasi sanguigni (sistema vascolare) è il veicolo per la distribuzione di cellule endometriali fuori dell’utero.

Teoria della Metaplasia celomatica. Secondo questa ipotesi, i resti di tessuto rimasti dallo sviluppo prenatale del tratto riproduttivo della donna si trasforma in cellule endometriali in tutto il corpo.

Teoria dell’induzione. Questa spiegazione postula che una sostanza identificato trovato nelle cellule del corpo forze dal rivestimento della cavità del corpo di trasformarsi in cellule endometriali.

Ereditarietà. Le possibilità di una donna di sviluppare l’endometriosi sono sette volte maggiori se la madre o le sorelle hanno la malattia.

Funzione di sistema immunitario. Si pensa che le donne con endometriosi possono avere dei deficit del sistema immunitario ed il mal funzionamento che hanno, crei difficoltà ad eliminare le cellule endometriali. Questo spiegherebbe perché un’alta percentuale di donne subiscono il flusso mestruale invertito, mentre relativamente poche sviluppano l’endometriosi.

Esposizione alla diossina. Alcune ricerche suggeriscono un legame tra l’esposizione alla diossina (TCDD), una sostanza chimica tossica che si trova, tra l’altro, nei diserbanti, e lo sviluppo di endometriosi. Mentre molte donne con endometriosi soffrono di sintomi debilitanti, altre hanno la malattia senza saperlo. Paradossalmente, non sembra esserci alcuna relazione tra la gravità dei sintomi e l’estensione della malattia.

Ogni commento è gradito se coerente

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: