Tag Archives: icsi

Tecniche di Riproduzione Assistita: FIV vs. ICSI

21 Lug

Ovodonazione in ItaliaAttualmente esistono due tecniche principali di Riproduzione Assistita per cercare di ottenere la fecondazione in vitro. Queste due tecniche sono la fecondazione in vitro (FIV) convenzionale e la  microiniezione intracitoplasmatica di spermatozoi (ICSI).

Nella FIV gli spermatozoi dell’uomo previamente stimolati vengono depositati assieme agli ovociti della donna in un mezzo di fertilizzazione con lo scopo di ottenere una fecondazione il più simile possibile a quella che avverrebbe in modo naturale. Nella ICSI gli spermatozoi previamente stimolati vengono inseriti mediante un sistema di micromanipolazione negli ovociti maturi. Entrambe le tecniche si applicano in base ad innumerevoli fattori sia maschili che femminili. È importante ricordare che a causa della variabilità intraindividuale della qualità del liquido seminale, il giorno stesso del trattamento gli embriologi e i ginecologi dovranno decidere se applicare o no la tecnica previamente comunicata alla coppia, sempre con lo scopo di ottenere una fecondazione ottima.

Indicazioni della FIV

La FIV si utilizza in varie circostanze:

  • Diversi risultati negativi dopo coiti programmati e/o inseminazione artificiale.
  • Sterilità di origine sconosciuta (EOD).
  • Diversi fattori femminili come l’ostruzione tubarica o endometriosi.

A condizione che la qualità del liquido seminale del campione il giorno del prelievo ovarico lo permetta, seguendo i criteri dell’Organizzazione Mondiale della Salute (2010).

Indicazioni della ICSIICSI

Solitamente si applica quando vi sono alterazioni gravi o moderate della qualità del liquido seminale. Si applica anche dopo un insuccesso di un ciclo di FIV convenzionale o quando la qualità degli ovociti è scarsa.

In alcune occasioni si possono applicare entrambe le tecniche con un trattamento misto. In questo modo è possibile ottenere maggiori informazioni su una EOD e utilizzare la tecnica più adeguata in trattamenti futuri. Questo trattamento misto può essere applicato quando il liquido seminale presenta alterazioni lievi.

Annunci

Che differenza c’è fra FIVET ed ICSI?

20 Giu

FIVET e ICSI

Le differenze fra le due tecniche di fecondazione assistita più usate e con maggiori percentuali di successo.

FIVET è l’acronimo di fecondazione in vitro. Si tratta di un unico processo di fecondazione delle cellule uovo con lo sperma, al di fuori dell’utero femminile. La Fivet è un processo in vitro, che ha dato alla luce il primo bambino in provetta, Louise Brown, nel 1978. E ‘uno dei trattamenti più popolari e maggiormente utilizzato per l’infertilità. D’altra parte la ICSI (intra-citoplasmatic Sperm Injection) è l’ultima tecnica di inseminazione che viene applicata, e con le più alte potenzialità per ottenere la fecondazione, indipendentemente dalla qualità dello sperma, quando la FIVET fallisce.

La FIVET (fecondazione in vitro) è consigliata dai medici, quando la maggior parte degli altri metodi all’interno del paradigma della tecnologia riproduttiva falliscono. Nella FIVET il processo ovulatorio è controllato attraverso la manipolazione ormonale. Gli ovuli femminili, o le uova, vengono rimossi dalle ovaie della donna e disposte su di un mezzo liquido, o terreno, per fecondarsi autonomamente con gli spermatozoi. Una volta che la fecondazione è avvenuta, lo zigote, o l’ovulo, fecondato viene introdotto nuovamente dentro l’utero della donna, al fine di dare inizio ad una fiorente gravidanza. Di contro la ICSI, Intra-citoplasmatic Sperm Injection, è utile quando il donatore maschio soffre di problemi di infertilità. In età contemporanea, con il crescente problema della sterilità, questo particolare processo di inseminazione è largamente applicata nei casi in cui la FIVET, fecondazione in vitro convenzionale, non può essere utilizzata.

Le situazioni più comuni in cui si applica la ICSI sono le seguenti:

  • Fertilità idiopatica o inspiegabile
  • Stimolazione iper-reattiva nelle ovaie che causa qualità ridotta dell’uovo
  • Spermatozoi superstiti allo scongelamento scarsi
  • Inseminazione delle uova a seguito di scongelamento
  • Produzione di embrioni a scopo di pre-impianto per garantire screening genetico nel caso gli embrioni vengano “puliti” per prevenire qualsiasi infezione dello sperma
  • Nel caso vi è una grave necessità di massimizzare il normale processo di fecondazione

Anche se il processo ICSI è stato sviluppato per ultimo, ha già prodotto un gran numero di nascite di successo e si sta rapidamente diffondendo come uno dei processi di fecondazione artificiale più richiesto dai pazienti.

*****************************************

Stai cercando un consulente seo? Officina Seo si occupa di consulenza internet per il business ed in particolare di realizzazione di siti web dinamici, di ottimizzazione, indicizzazione e posizionamento di siti web in maniera organica o tramite pay per click.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: